VALERICO LACCETTI

VALERICO LACCETTI

Vasto 1836 - Roma 1909

Sin dalla prima giovinezza Valerico Laccetti mostrò attitudine per la pittura, e benché privo di meastri eseguì opere che venivano reputate interessanti. A diciassette anni si trasferì a Napoli per divenire allievo dell'Accademia, vincendo ben presto un premio nell'Esposizione del 1855 per la prospettiva, mentre un suo quadro esposto alla mostra "Salvator Rosa" venne acquistato dal re Vittorio Emanuele.

Trasferitosi prima a Roma e poi a Parigi, Valerico Laccetti fu premiato all'Esposizione di Vienna del 1875 per due opere "Il ritorno dal lavoro" e "Un parasole in pericolo". Introno al 1880 si volse a temi storici e religiosi, impiegando 4 anni per completare il "Christus impeart" che oggi è espsoto nella sala del consiglio provinciale di Chieti.

Tra le opere del pittore Valerico Laccetti ricordiamo inoltre "Souvenir de Fontainebleu", "Après l'orage", "La campagna romana", "Un nuovo Orfeo", "Soldati vecchi e nuovi", " Christus vincit".

GALLERIA SANTA GIULIA - BRESCIA

La Galleria Santa Giulia - Brescia é specializzata nella ricerca e nella proposta di dipinti del XIX e XX secolo, con particolare attenzione alle scuole italiane del periodo: pittura piemontese, pittura ligure, scapigliatura lombarda, pittura veneta, scuola romana dell'ottocento, pittura napoletana ricevono ricevono dalla Galleria Santa Giulia tutto l'interesse ed il riguardo che meritano.

Valerico Laccetti
Descrizione
Antiche Leggende
VALERICO LACCETTI

Opera
Olio su tela cm 85 x 117.
Pubblicata cat. Mostra Reggio Emilia anno 2003 colori pag. 28 del cat.



Guarda l'opera in alta risoluzione